"Turbosuicida", il nuovo progetto di Matteo della Schiava

Il nostro cantautore friulano esce dalle intime e ironiche ballate a ritmo di chitarra classica per approdare ad un progetto rock-cantautorale dal sapore sperimentale. La formazione - che vede oltre a Matteo della Schiava alla voce, anche Andrea Baldo Bartole alla chitarra, Miriam Piccolo al basso e Alessandro Lorelli alla batteria - ha avuto modo recentemente di debuttare in un contest a Gradisca, superando brillantemente le fasi di selezione. I Turbosuicida sono al momento al lavoro su una scaletta che vede oltre cinque canzoni originali, e che nell'arco di qualche settimana porterà all'uscita del primo album. Informazioni a riguardo verranno puibblicate prossimamente sempre all'interno della sezione "News" dell'Aquarium Ghost-Label.


"Con il loro rock istrionico e "turbante", i Turbosuicida hanno superato al fotofinish la concorrenza di Volvodrivers, I residui di Chernobyl e Greetings from Venice...." (Il Messaggero Veneto)


Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square